Call to action efficaci: esempi e guida a come scriverle

Call To Action o CTA significa “Chiamata all’azione”. Per chi scrive copy rappresentano il momento fatidico. Presenti una proposta al lettore e aspetti col fiato sospeso la sua scelta.

Per scrivere Call To Action efficaci devi considerare 3 elementi: il problema, il risultato e la soluzione.

Prima di analizzarli vediamo i diversi tipi di CTA possibili e qualche esempio per ognuna.

Call to action esempi efficaci

 


Indice

  1. I 10 tipi di Call To Action, con esempi
  2. L’elemento chiave per il design di una Call To Action
  3. Dove posizionare un invito all’azione
  4. Come scrivere Call To Action efficaci
  5. Come scrivere il titolo e il sottotitolo delle tue CTA
  6. Il prossimo passo

I 10 tipi di Call To Action, con esempi

Ci sono 9 tipi diversi di Call To Action:

  1. iscriviti,
  2. download,
  3. compra,
  4. prenota appuntamento,
  5. condividi/commenta,
  6. scrivi una recensione,
  7. cerca,
  8. prova gratis,
  9. ottieni uno sconto riservato,
  10. partecipa all’estrazione.

Ho evidenziato le prime 3 perché sono quelle più comuni nelle landing page online. Ma avrai a che fare anche con le altre.

Di seguito ti mostro per ognuna qualche esempio.

Iscriviti

Questa Call to Action invita il lettore della pagina a inserire la propria email nel modulo apposito.

Call To Action iscriviti lista email

A quel punto entrerà nella tua lista email. Così potrai contattarlo in futuro via newsletter per le tue attività di marketing.

A volte invece dell’email, il modulo chiede un altro contatto (indirizzo postale, WhatsApp, Telegram, etc.). Va benissimo, nel caso.

Ma ricorda che l’email rimane il contatto più economico e su cui hai più controllo. Gli altri sono tutti utili, ma per creare un business online hanno un ruolo di supporto.

Download

Qui inviti il visitatore della pagina a scaricare un’app per l’iPhone o qualsiasi altro dispositivo.

Il download è gratuito e non richiede iscrizione.

Invito all

La logica di tutta questa generosità.

L’app offre qualche funzione gratuita, ma a un certo punto chiederà all’utente:

  • un’email per l’iscrizione a una qualche lista di marketing,
  • o più spesso un pagamento.

Compra

Questa è la CTA più amata da ogni imprenditore o freelance.

Inviti il visitatore a comprare il tuo prodotto o servizio.

Oppure gli proponi di iscriversi alla tua membership. Mi raccomando in questo caso evita di usare il termine “iscriviti”. Rischi di confondere il cliente. Per essere preciso, usa “abbonati”.

Prenota appuntamento

Call to action esempio di prenotazione

Vale sia per gli incontri privati offline che per le chiamate online.

Spesso si tratta di appuntamenti di vendita o pre-vendita. Ma questo è secondario.

Questa CTA inviti l’utente a selezionare data e ora per un incontro privato.

Condividi/Commenta

Non è comune evidenziare queste CTA. Magari inserisci una o l’altra in piccolo per i super-affezionati. Più spesso lasci il lavoro alle piattaforme social.

Lascia un commento esempio

Te la segnalo per completezza e perché comunque questi due tipi d’interazione potenziano la viralità di un contenuto.

Scrivi una recensione

Dopo un acquisto vuoi la recensione dei clienti.

In genere non dedicherai una pagina a questa CTA. Nessuno va a visitare di sua iniziativa un link del genere.

Invece, è più comune inviare un’email ai clienti. All’interno inserisci la CTA per chiedere la recensione.

Richiesta recensione CTA esempio efficace

Cerca

Google ha proprio questa CTA al centro.

Ma la trovi anche in altri siti. In genere però non è mai il centro dell’attenzione. La inserisci solo per facilitare la navigazione agli utenti.

LinkedIn Cerca

Prova gratis

Fatture in cloud prova gratis

Qui la logica è simile a quella del download.

Dai la possibilità agli utenti di provare gratis il tuo servizio, in genere un qualche software in cloud.

Questo test iniziale ha delle limitazioni:

  • dura per un periodo limitato (per esempio 30 giorni),
  • oppure offre solo alcune funzioni.

L’utente prova il tuo servizio. Se si trova bene, dopo un po’ avrà davanti una scelta.

Compro o mi tengo il problema di partenza?

Ottieni lo sconto

Questa è una variante della CTA “Compra”.

Inviti l’utente a ottenere uno sconto per il tuo prodotto o servizio.

Ottieni sconto CTA efficace

A volte la vendita è immediata.

Altre volte ti limiti a chiedere l’iscrizione tramite email. Poi tramite messaggi privati inviti l’utente a sfruttare lo sconto riservato.

Partecipa all’estrazione

Questa CTA in Italia è meno comune per motivi legali. Per organizzare una qualsiasi forma di estrazione a premi ti tocca una burocrazia infinita.

Risultato le organizzano solo le grosse società.

Partecipa all

Ma se lavori con il mercato estero ti capiterà più spesso sotto il naso.

L’elemento chiave per il design di una Call To Action

Per quanto riguarda la grafica il fattore chiave è il contrasto.

Evidenzia la Call To Action lasciandole spazio attorno (i cosiddetti “spazi bianchi). La distanza con gli altri elementi della pagina crea un primo livello di contrasto.

Il visitatore capisce che ha davanti un “qualcosa” di separato rispetto al resto.

I colori sono l’altra risorsa essenziale per creare contrasto.

Usa bordi o sfondi colorati per risaltare la Call To Action. Io di solito uso Coolors per trovare una combinazione di tonalità efficace.

E soprattutto rendi evidente il pulsante. Quello è l’elemento principe della CTA. Il visitatore deve individuarlo subito e senza alcun dubbio.

Dove posizionare un invito all’azione

Gli errori più comuni comunque non riguardano il design, ma la posizione della CTA.

Le posizioni più importanti sono above the fold e alla fine del contenuto della pagina.

Above the fold significa “sopra alla piega”. Si tratta di quella porzione di schermo subito visibile a un nuovo visitatore.

Quando si tratta di proposte gratuite (come l’iscrizione alla lista email), metti l’invito all’azione above the fold.

In una pagina di vendita invece metti il pulsante d’acquisto alla fine della presentazione. Specie se offri un prodotto o servizio complesso o innovativo agli occhi del cliente.

La presentazione serve per giustificare l’acquisto. Chi è già pronto non avrà problemi a scorrere verso il basso.

Per contro meglio dare al cliente indeciso TUTTE le informazioni nell’ordine logico migliore prima di invitarlo all’acquisto.

Come scrivere Call To Action efficaci

Scrivere il testo del pulsante (la CTA vera e propria) non è mai una grande difficoltà.

Sì, puoi effettuare degli A/B test al riguardo. Ma se non hai un traffico elevato in genere il beneficio non vale lo sforzo.

Ti basta rendere chiaro oltre ogni dubbio la funzione del pulsante.Acquista”, “Iscriviti” o “Scarica gratis” sono tutti testi più che validi a questo scopo.

Segui la regola zero del buon indipendente: ”non complicarti la vita per niente”.

Ben più importanti e complessi sono invece il titolo e il sottotitolo che precedono il pulsante. Per scriverli, ti serve prima di tutto una profonda comprensione del visitatore.

Come scrivere il titolo e il sottotitolo delle tue CTA

Per scrivere un copy efficace parti sempre da questi 3 elementi:

  • il problema, la sofferenza del cliente,
  • il risultato, la promessa di eliminare il problema,
  • la soluzione, il tuo prodotto o servizio (a pagamento o gratuito).

Devi averli chiari. In questo modo guiderai il lettore fino all’azione desiderata.

Ho scritto un manuale per spiegarti tutti i dettagli dietro al flusso Problema Risultato Soluzione: Maledetti Indecisi.

Ci sono 3 possibilità nel momento in cui scrivi il copy.

1. Hai bisogno di catturare la sua attenzione?

Parti dal problema.

Questo è il caso tipico di un nuovo visitatore. Non si fida ancora di te ed è distratto.

Ma se nella tua homepage il titolo della CTA evidenzia subito un problema rilevante per lui, lo agganci.

2. La tua CTA arriva dopo un contenuto che ha creato già un minimo di rapporto con il visitatore?

Parti pure con il risultato promesso al cliente.

Questo è il caso di un invito a iscriversi alla fine di un contenuto gratuito.

3. Il cliente arriva sulla tua pagina già pronto ad acquistare?

È un caso particolare a parte per Amazon.

Comunque in questo caso, ti basta ricordargli il contenuto della tua offerta.

GUMROAD?

Il prossimo passo

Ogni copy termina con una CTA.

Se ne hai già uno pronto, completalo con un invito all’azione adeguato.

Altrimenti parti dall’analisi della sequenza Problema → Risultato → Soluzione.

Mettiti nei panni del lettore. E scrivi il copy necessario per accompagnarlo alla tua prossima Call To Action.

Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su email
Email
Condividi su linkedin
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Samuele Onelia

Samuele Onelia

Ho scritto il libro più breve sul copywriting: Maledetti Indecisi. Niente lungaggini. Lo leggi in 46 minuti. Sono attivo anche su Linkedin, raggiungimi anche lì.
Iscriviti
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Mostra tutti i commenti

Ricevi la Mappa per il business online

Inserisci la tua migliore email.

Ti iscriverai gratis alla nostra newsletter e riceverai come bonus la Mappa per il business online.

Iscriviti e scarica il manuale

Inserisci la tua migliore email.

Ti iscriverai alla nostra newsletter e riceverai gratis il manuale “Perché i clienti ti ignorano?”

Lead magnet problema

Scarica la guida al copywriting in PDF

Iscriviti gratis alla nostra newsletter e la riceverai subito come bonus.