Da ascoltatore del podcast a imprenditore digitale – Alessio Furlan, #132

L’ospite di questa puntata è Alessio Furlan.
L’ho conosciuto nel 2014 quando aveva appena scoperto l’Italian Indie Podcast.

Oltre a presentarsi come nuovo ascoltatore in quella prima mail (che puoi leggere piú sotto) mi raccontava del suo piccolo progetto online con cui fatturava 7.000 € all’anno.

Incoraggiato dalle storie degli imprenditori che sentiva qui su Italian Indie, è riuscito a trasformare la sua passione per la fotografia in un vero business.

Alessio ha portato la sua attività a un utile netto mensile di circa 2.000 € e si trova nella fase di passaggio tra dipendente e indipendente a tutti gli effetti.
In questo episodio spiega tutti i dettagli e i segreti con cui è riuscito a raggiungere questo primo traguardo.

Questo episodio si trova ora nell'archivio di Italian Indie Premium.
Per iscriverti, clicca qui.

Se sei già iscritto a Premium, fai login:

Password dimenticata?

Altri articoli che ti possono interessare

28 commenti su “Da ascoltatore del podcast a imprenditore digitale – Alessio Furlan, #132”

  1. Avatar
    Giuseppe Barra

    Ma che bella intervista, da restar li a prendere appunti. Complimenti ad Alessio Forlan per i contenuti del suo Blog.

    Mi piace il fatto che, per acquisire autorevolezza come fotografo, non solo ha detto a chiare lettere che non fa Matrimoni, ma poi si è messo li a spiegare come si fa questo e come si fa quello.

    Ovvio che lo scopo finale è far vedere quanto si è bravi al punto, che si è cosi bravi da spiegare a chi vuole come si approccia al mondo della fotografia.

    p.s. anche se non sono un fotografo ma un Architetto, mi sono iscritto al suo Blog perché mi piace veramente un sacco, sia per i contenuti spiegati a prova di “idiota”, sia per come è strutturato. Lo prenderò a modello per il mio futuro Blog.

  2. Avatar

    Ciao e complimenti ad entrambi!
    Davvero bella questa intervista e ricca di spunti per chi come me sta partendo da zero e ha come obbiettivo l’indipendenza e costruirsi una posizione on line!
    Spero di ripercorrere le tappe di Alessio e magari farmi intervistare fra un paio d’anni….ma no mi sa che Samuele se continua così bene fra un pio d’anni sarà in giro per il mondo a godersi la vita! 😉
    Buon lavoro!
    Michele

  3. Avatar
    gabriele morandi

    Complimenti per questo podcast credo veramente che sia stato il più interessante di quelli fino ad ora ascoltati…
    Alessio è veramente una persona in gamba con una indole incredibile nel spiegare con semplicità cose difficili o semplicemente che non si conoscono…per la mole di informazioni che ha raccontato dovrò ascoltare il podcast almeno 3 volte.
    Vorrei inoltre invitare Alessio a sfruttare meglio le sue capacità per far si che possa aiutare tanti altri anche al di fuori della fotografia.
    Grazie mille ancora buon lavoro a tutti

  4. Avatar

    Bella intervista e complimenti a tutti e due!

    Alessio ho un paio d commenti:
    – “i soldi li fa l’autore”: questo è vero se sa vendere, e tu hai imparato a farlo online 🙂
    – Ditta individuale vs libero professionista: mi spieghi meglio cosa intendi? Parli di SRL vs P.Iva? E come ti cambia la vendita online?
    – “paga quanto vuoi”: non ho capito, vendite e guadagni erano rimasti uguali in quel caso? A parte le promozioni.

    Grazie!

  5. Avatar

    Sono contento che questa intervista ti sia piaciuta. Devo dire che intervistare gli imprenditori/ascoltatori è una gran figata… Quindi firza ragazzi che ne voglio ancora di ospiti così!

  6. Avatar
    Aleessio Furlan

    Grazie Grabiele,
    in realtà sto sviluppando (in fase embrionale ancora…) anche altri progetti che non hanno nulla a che vedere con la fotografia. Sto ancora analizzando l’aspetto commerciale della cosa…. ne parleremo a temo debito.

  7. Avatar

    Con il "paga quanto voi" le persone decidevano loro quanto pagarmi le guide. Qualcuno sparava 1 euro… altri me ne davano 15…. Il prezzo medio alla fine si eguagliava con il prezzo di vendita imposto. Questo però non mi permetteva di fare le promozioni.

    Ciao!

  8. Avatar

    Complimenti ad entrambi per questa intervista.
    Il primo primo stage (quasi 10 anni fa) è stato proprio in una agenzia fotografica. Era ed è una delle più importanti italiana e perfino li si potevano vedere le difficoltà della professione se intensa nel senso più limitato possibile (sono un fotografo, faccio foto per i clienti).

    Il caso di Alessio mostra invece come lavorare sempre sulla proprie passioni ma con un cambio di paradigma a cui molti ancora non sono abituati o che non riescono neanche ad immaginare.

    Oltre a questa premessa, è interessante soprattutto la costruzione dei suoi funnel… L’unica punto che mi viene in mente visitando la sua pagina è il seguente: dal momento che sono pochissimi quelli che alla prima visita acquistano un prodotto, non sarebbe meglio togliere in toto le guide dal sito e far in modo che l’unica azione per gli utenti sia quella di scaricarsi quelle gratuite? In questo modo hanno di fatto una sola CTA e “forzi” gli utenti ad entrare nel funnel che, solo successivamente, proporrà le guide a pagamento.

  9. Avatar
    Aleessio Furlan

    Ciao Nicolò.
    Come detto sull’intervista credo che il web sia una manna per i fotografi che, in fondo, lavorano con le immagini. E’ una realtà ideale! Io potevo fare un bel sito con tutte le foto che ho fatto per i clienti (e credimi che ne ho di veramente belle che sono in uso nei cataloghi di alcune delle realtà italiane più importanti in italia e nel mondo), ma a me onestamente di continuare a fare foto di showroom, campioni e prototipi… proprio non me ne frega una beata mazza… mi pare di essere in catena di montaggio. 🙂

    A me piace fare fotografia a quel che mi pare. Oggi mi sveglio che ho voglia di fotografare margherite…. fotografo margherite…. Domani ho voglia di fare paesaggi? Prendo l’auto e mi sciroppo le Dolomiti…. 😀 Questo è vivere la fotografia alla grande secondo me, e questo è il mezzo che mi porta a poter raggiungere questa possibilità.

    Quanto alla tua domanda/quesito/dubbio effettivamente la tua osservazione non è errata, ma come dicevo nell’intervista, il mettere in bella vista i tre manuali gratuiti mi porta tanti utenti che poi non comprano. Proprio in questi giorni ho lanciato un post – no ADS – su facebook dove “publicizzavo” il fatto che iscrivendosi alla newsletter avevano tre manuali gratuiti…… booooommm di iscrizioni…… No.. non fa per me.

    I book a pagamento preferisco lasciarli perchè comunque danno un tocco di “serietà” al blog. Uno arriva e vede che ho realizzato 3 manuali anche abbastanza tecnici ed il mio blog è privo di pubblicità…. beh…. non può che essere un blog interessante. 😀

  10. Avatar

    Ciao Samuele e Alessio,

    Complimenti per la bellissima intervista, mi è piaciuta molto perché oltre a dare informazioni veramente utili, mi ha anche dato la speranza di poter riuscire a fare lo stesso percorso di Alessio.

    Devo essere sincero le ultime interviste mi avevano un po’ scoraggiato, perché chi veniva intervistato diceva di avere anni di esperienza nel settore in cui operava e che ci erano voluti molti anni prima di ottenere dei risultati, ora sentire Alessio che ci è riuscito pur avendo un lavoro che lo impegnava 8 ore e in un tempo ragionevole mi fa sperare di poter fare la stessa cosa!

    Grazie ancora

    By Velter

  11. Avatar
    Daniele Trovato

    Spettacolo. Spettacolo. Spettacolo.
    Ciao Samuele. Ti ascolto da pochi giorni.
    Hai presente quello studio scientifico in cui si dimostra che TU sei la media delle 5 persone che frequenti di più?
    Ecco: ascoltare ItalianIndie, interviste come questa, e gli approfondimenti, mi rende capace di pensare che non sono solo, che ce la posso fare, che devo spingere, che c’e un mondo fuori.
    Mi fa elevare dallo stato di dipendente quale sono, e mi rende consapevole che si può fare.
    Grazie mille, continuo a seguirti, in attesa di creare il MIO business.
    Complimenti ancora a entrambi!

  12. Avatar
    Aleessio Furlan

    Ciao Velter,
    io credo che se hai un prodotto valido ed interessante, poi il resto è solo questione di impegno.

    Consiglio di seguire qualche video di Sebastiano Zanolli.

  13. Avatar
    DANIELE ALTIERI

    Finalmente ho un attimo per scrivere. Questa intervista sara’ un enorme problema per il mitico conduttore. E’ PERFETTA. Sara’ difficile superarla. Piena di contenuti, piena di pathos e commovente sul piano umano, con entrambi i personaggi incapaci di nascondere il proprio entusiasmo. Si sente due amici che stanno parlando di cose che li accomunano. STUPENDA. GRAZIE.

  14. Avatar

    Ma credo che la differenza sia nel tipo di regime fiscale. Ad esempio come libero professionista le prestazioni sono da considerarsi occasionali, quindi con emissione di parcella e versamento della ritenuta d’acconto da parte del cliente tramite F24. Diciamo non proprio comodo per un attività online.

  15. Avatar
    Massimiliano Carola

    Che dire? Favoloso.
    Mi trovo in una situazione più o meno simile a quella in cui si è trovato Alessandro quando ha iniziato, con l’unica differenza che non ho ancora dato forma materiale al mio infoprodotto.
    Anche io non sapevo (e ancora non so bene) che direzione prendere e come muovermi. Sono approdato sugli stessi blog di Alessandro e sono arrivato qui su Intalian Indi. Questo è il primo podcast che ho ascoltato è sono rimasto contentissimo. Mi ha dato ulteriore motivazione nel proseguire. Per non parlare poi del contenuto extra sui Funnels … utilissimo!
    Grazie a tutti.

    P.S. Alessandro ho dato ovviamente uno sguardo al tuo tecnicafotografica.net pur non essendo del settore. Mi sembra un lavoro fatto bene e mi sa che prenderò spunto per diverse cose, anche se io mi occuperò di musica.

  16. Avatar

    mi sembra tutto un po’ costruito a tavolino….il Furlan che scrive, chiede consigli, riesce a svoltare…uhm…considerando il mercato italiano è folle pensare a cifre da stipendio mensile vendendo infoprodotti…a meno che non sei lo Steve Jobs italiano ma non credo

  17. Avatar

    Alex. Noto un po’ di invidia nel tuo commento e onestamente mi dispiace parecchio perché stiamo vivendo un’opportunità ed è brutto vedere persone che la buttano nelle ortiche solo per scetticismo.

    Ma non sei l’unico. Ho pure amici stretti che “non credono” pur vedendo che da un paio d’anni lavoro un paio d’ore al giorno, da casa e con un portatile, facendomi una famiglia nel frattempo, acquistando casa e automobile nuova . Sono anche abbastanza convinto che pensino che spacci droga.

    Beh… se non ho convinto loro non penso di convincere nemmeno te. Ma su una cosa hai ragione! Non sono Steve Jobs nemmeno di striscio! 😀

    Ti saluto con un link allo screenshot delle vendite (solo eBook, senza corsi di formazione che sono su un altro Gateway) di oggi: https://www.evernote.com/l/AHEoX_19CL5NxZELgsEvtYXda7CPgy9I2W0

    Ciao!

  18. Avatar

    Clicca col tasto dx sul pulsante download audio, e poi su Salva link con nome.

    (Se proprio non vedi il pulsante dev’esserci qualche impostazione del tuo browser che blocca la visualizzazione)

I commenti sono chiusi.

Iscriviti e scarica il manuale

Inserisci la tua migliore email.

Ti iscriverai alla nostra newsletter e riceverai gratis il manuale “Perché i clienti ti ignorano?”

Lead magnet problema