4 ore alla settimana: il libro che mi ha cambiato la vita

3165jW8a12LEra il 2010, stavo facendo il dottorato e il mio sogno di dedicarmi alla ricerca era quasi totalmente e rovinosamente precipitato. Quindi, stavo pensando cosa ne sarebbe stato del mio futuro.

Certo, con una laurea in informatica non sarebbe stato difficile trovare un lavoro come sviluppatore, anche non lontano da casa. Però, il mio dottorato si era già ridotto a quello, sapevo cosa voleva dire e non mi piaceva.

Odiavo in particolare la necessità di fare il pendolare per poi lavorare al computer come avrei potuto fare a casa. Le interazioni sociali erano già ridotte al minimo durante il lavoro, quindi non traevo nemmeno quel vantaggio dal recarmi sul posto di lavoro.

Odiavo anche gli orari fissi e la mancanza di indipendenza. Inoltre, non ritenevo di dover essere pagato un fisso che non considerava minimamente la qualità del mio lavoro.

Così, cominciai a cercare su internet (sono sempre stato molto bravo in questo) dei modi di lavorare alternativi, più flessibili e senza pendolarismo. In italiano, la situazione era disperata.

Passando all’inglese, si trovava di tutto. Ma ebbi la mia risposta incappando in un libro che al tempo era già stato tradotto, anche se non lo sapevo.

Il titolo del libro è 4 ore alla settimana. Questo libro mi ha cambiato la vita (senza esagerare). Nel tempo, ho scoperto che ha dato vita ad una nuova generazione di imprenditori e stimolato migliaia di altre persone a cambiare vita.

In questa recensione ti voglio spiegare come ha fatto.

Perché 4 ore alla settimana?

La storia dell’autore del libro, Tim Ferris, a grandi linee è la seguente. Dopo aver fallito nella creazione di alcuni prodotti formativi, Tim, a cavallo dei primi anni del secolo, lavora in una corporation.

Quando scopre di essere la seconda persona meno pagata dopo la receptionist, lavorando comunque 12 ore al giorno, si lancia su internet. Scopre quanto è facile creare un’azienda di produzione di integratori per lo sport.

Così, crea l’azienda. Ben presto arriva a guadagnare 40000 dollari al mese. Però, lavora 12 ore al giorno per 7 giorni alla settimana. Ovviamente è esausto.

Fugge in Europa e, per evitare l’esaurimento, si impegna nell’automatizzare la sua azienda. Un po’ alla volta riesce a ridurre le ore lavorate fino a 4 alla settimana (da qui il titolo).

Nel frattempo, i guadagni aumentano e la sua vita migliora. Viaggia per il mondo, diventa campione di tango in Argentina e di kung fu a Hong Kong (più un sacco di altre cose).

Nel 2007 esce la prima versione del suo libro, che fa nascere un vero e proprio movimento. Da allora, migliaia di imprenditori sono stati in grado di creare business automatizzati (completamente o in parte). In questo modo hanno disegnato per sé stessi una vita molto piacevole, ricca e sostenibile.

4 ore alla settimana è quindi il libro che ti spiega come trasformare il tuo business o la tua professione in maniera da lavorare per vivere, non da vivere per lavorare.

Cosa imparerai da questo libro

Ciò che il libro, in maniera entusiastica, ti vuole insegnare è che non devi dare per scontato di essere costretto a lavorare 8 o più ore al giorno per 40-50 anni, per poi andare in pensione ed avere finalmente il tempo di fare cose per cui non hai più l’età.

Tim Ferriss ha raggiunto questo risultato attraverso un business che distribuisce un prodotto fisico. Però, non è necessario che anche tu faccia così. Lui stesso ti spiega come applicare buona parte degli insegnamenti nel libro anche nel caso tu sia un lavoratore dipendente o un libero professionista.

Infatti, 4 ore alla settimana insegna diverse tecniche e fornisce numerose risorse che ti spiegano come:

  • lavorare meno ore producendo un lavoro di maggiore qualità,
  • ridurre al massimo le distrazioni durante il lavoro,
  • delegare i compiti che non danno valore aggiunto al tuo lavoro e che può fare chiunque altro,
  • scegliere un tipo di business che sia automatizzabile (ce ne sono diversi),
  • automatizzare il tuo business (con un’attenzione particolare ai business che vendono prodotti).

I primi 3 punti sono utili a chiunque, in qualsiasi posizione lavorativa. Gli ultimi due, se non vuoi fare l’imprenditore, ti possono servire per creare un’attività collaterale (il tuo secondo lavoro), trasformare una passione in una fonte di reddito, aumentare gli introiti della tua libera professione affiancando prodotti ai servizi che offri.

“È solo un’americanata”

Questa è l’obiezione che ho sentito opporre a 4 ore alla settimana. Voglio dirti che non è proprio così.

Se ti convinci che questo libro è un’americanata, stai perdendo una grossa possibilità di migliorare la tua vita e imparare molte cose.

Certo, potresti non arrivare mai a creare un business in cui lavorerai solamente 4 ore alla settimana. Oppure potrebbero volerci molti anni per implementare tutto il processo descritto nel libro.

Però, se attuerai le tecniche di produttività descritte e imparerai a ricorrere all’outsourcing, non potrai che notare miglioramenti nel tuo lavoro e nella tua vita.

Inoltre, fai attenzione che questa critica è generata da una paura inconscia. Fare le cose descritte nel libro vuol dire andare contro il senso comune, lo status quo. Vuol dire per certi versi trovarsi da soli a fare qualcosa per gli altri insensato. E non fare niente è sicuramente più facile e meno rischioso.

Ma non sei da solo, io sto mettendo in pratica un po’ alla volta ciò che ho imparato in 4 ore alla settimana. E, come me, molti altri nel mondo lo stanno facendo. Se vuoi qualche chiarimento o vuoi condividere le tue perplessità, basta che lasci un commento a questa recensione o mi contatti.

Allora lo devo proprio comprare?

Avrai capito quanto io sia entusiasta di 4 ore alla settimana. Quindi il mio consiglio è sicuramente di comprarlo subito.

Se sei un lavoratore dipendente stufo di lavorare ogni giorno nello stesso orario, di aspettare la pensione, di guadagnare meno di quello che vali, questo libro è per te. Se sei un imprenditore soffocato da mille compiti diversi, che gira qua e là come una trottola, questo libro è per te. Se sei un freelance che non riesce a far aumentare i suoi guadagni lavorando tutte le ore possibili, questo libro è per te.

Lo ripeto, a me ha cambiato la vita. Vorrei che la cambiasse a tutti quanti. Leggilo e fammi sapere.

Clicca qui sotto per comprare il libro rapidamente:






Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su email
Email
Condividi su linkedin
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Alberto Cabas Vidani

Alberto Cabas Vidani

Altri articoli che ti possono interessare:

Iscriviti
Notificami
guest
2 Commenti
Inline Feedbacks
Mostra tutti i commenti
Nadia
Nadia
4 anni fa

Ciao
Ho.letto questo libro è fantastico, nn capisco qui in Italia come si può fare…. cioè, gli esemi sono molto americani qui da noi come si fa?
Grazie per l’attenzione

Ricevi la Mappa per il business online

Inserisci la tua migliore email.

Ti iscriverai gratis alla nostra newsletter e riceverai come bonus la Mappa per il business online.

Iscriviti e scarica il manuale

Inserisci la tua migliore email.

Ti iscriverai alla nostra newsletter e riceverai gratis il manuale “Perché i clienti ti ignorano?”

Lead magnet problema

Scarica la guida al copywriting in PDF

Iscriviti gratis alla nostra newsletter e la riceverai subito come bonus.